• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  •  Contatti
  •  Richiesta preventivo

Spiagge di Mattiniata

 

Vignanotica

Incastonata tra la riserva faunistica venatoria di Santa Tecla e la riserva naturale forestale di Monte Barone rispettivamente ricadenti nel territorio di Vieste e Mattinata, è la spiaggia famosa per la sua bianca ed alta falesia splendidamente immersa nella natura tra suggestive grotte marine e pescosi scogli. Ha fondo ghiaioso e digrada rapidamente verso maggiori profondità ed è servita da stabilimento balneare e annessi servizi. Si accede dalla Strada Provinciale Vieste Mattinata prendendo una stradina  tortuosa ma tranquillamente percorribile che si insinua per circa 3 Km nella natura ed è come un miraggio scoprirla dopo tanta fatica tuffandosi liberi nelle sue fresche acque verdeggianti. È da non perdere la scoperta tra la bianca falesia carsica della Grotta dei Colombi, della Grotta dei Sogni, del raro Arco Ricamato e della michelangiolesca Grotta Campana Grande. La spiaggia, a causa della sua esposizione e dell’alta falesia, è assolata sin dall’alba ma a metà pomeriggio gran parte di essa è all’ombra della falesia.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’45,719’ - E. 016’09,939’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Vieste Km 23,29 - Mattinata Km 22,85

 

 

 

Baia del Leone

Piccola baia di difficile accesso da terra, prende il nome da uno scoglio staccatosi dall’alta falesia calcarea, che ricorda le sembianze di un leone con fluente criniera  accovacciato sulle zampe posteriori. La spiaggia con fondo di bianca ghiaia, che repentinamente si protende verso alti fondali, protetta dai venti da Nord ed esposta a quelli meridionali,  risulta  soleggiata nelle ore del mattino.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’45,227’ - E. 016’09,615’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 16,15 - Vieste Km 24,6

 

 


Cala dell'aquila

Questa caletta presenta sulla parte alta della falesia diversi anfratti scavati dalla natura, uno dei quali ospita annualmente una coppia di aquile che vi nidifica. Con un fondo di ghiaia mista che digrada rapidamente verso il fondale, riparata dai venti settentrionali, soleggiata nelle ore antimeridiane, rappresenta un angolo incontaminato della natura.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’45,082 - E. 016’09,362’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 15,7 - Vieste Km 24,1

 


Cala dei morti

La fantasia popolare identifica in maniera impressionante questa baia, che invece ha salvato diversi marinai in balia delle onde a seguito di una violenta mareggiata di grecale. La baia si presenta con una spiaggetta di ghiaia che in pochi metri digrada verso inesplorati fondali ed è raggiungibile solo via mare. Ad abbellire il tutto ha provveduto la natura con una rigogliosa pineta che corona la baia.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’45,011’ - E. 016’09,021’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 15,5 - Vieste Km 23,9


Baia dei Mergoli o Baia delle Zagare

Nota anche come Baia delle Zagare è indubbiamente uno dei siti balneari più noti di tutto il Promontorio. La baia prende il nome dalla presenza, nel vallone e sulle falesie, di una nutrita colonia di merli e passeri solitari, mentre il termine Zagare deriva dal nome del fiore degli aranceti della zona. Sono presenti tre spiagge, esposte ad est e in ombra nel tardo pomeriggio, separate, le due più lunghe, da una sporgenza rocciosa di circa 130 metri, comunemente chiamate spiaggia Nord (di circa 260 m.) e spiaggia Sud (di circa 450 m.) mentre la terza, la più a nord a poche decine di metri dalle altre, lunga circa 60 m., resta isolata ed è raggiungibile solo dal mare. Uno scenario inconfondibile costituito da falesie di bianchissimo calcare, da un mare azzurro smeraldo e da una lussureggiante vegetazione formata da uliveti, vigneti, pinete e querceti (la baia confina con la Riserva Naturale Biogenetica di Monte Barone). Le alte scogliere che circondano la baia fanno da corona a due spettacolari faraglioni denominati “Arco di Diomede” e “Le Forbici” che affiorano a pochi metri dalla riva in corrispondenza della sporgenza che divide le due spiagge. Alla spiaggia Sud si accede tramite una scalinata privata e previo rilascio di un pass giornaliero (max 30 pass nel periodo giugno/settembre) da parte dell’Ufficio Relazioni Pubbliche del Comune di Mattinata; alla spiaggia Nord si accede con una certa difficoltà tramite un ripido canalone.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’44,833’ - E. 016’08,803’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 14,62 - Vieste Km 26,2

 


Baia della pipa

Prende il nome da uno scoglio che la natura si è divertita a scolpire a forma di pipa ed è sormontata da una falesia di calcareniti su cui l’erosione del vento e della pioggia hanno creato originali ghirigori. Caratterizzata da una spiaggetta di ghiaia mista che si protende verso l’azzurro mare, protetta a Nord  ed esposta ai venti spiranti da meridione. Il nuotatore esperto può esplorare le numerose grotte marine  circostanti.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’44,508’ - E. 016’08,602’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 12,5 - Vieste Km 26,86

 


Grottone del pescatore

La piccola spiaggia di ghiaia mista, di difficile accesso, è protetta dai venti settentrionali ed è in ombra nelle ore pomeridiane; delimitata da un grottone naturale scolpito dalla natura,  usato come rifugio dai pescatori che lì sostavano per pulire le reti dopo pesche fortunate. La falesia che la sovrasta è punteggiata da numerosi incavi che sembrano creati da palle di cannone prodotte da fantastiche battaglie navali.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’44,475’ - E. 016’08,494’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 12,5 - Vieste Km 26,86

 


Cala della cattedrale

Appellativo ampiamente meritato poichè la falesia di questa baia presenta maestose conformazioni naturali che richiamano alla memoria una bianca e luminosa cattedrale. Arricchita da due spiaggette di difficile accesso e da alcuni poco distanti monoliti rocciosi, cui il mare e il vento hanno dato forme suggestive e misteriose. Esposta ai venti meridionali e soleggiata soltanto nelle ore antimeridiane.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’44,446’ - E. 016’08,357’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata  Km 13,3 - Vieste Km 27,55

 


Punta dell'ago

Deve il suo nome ad un monolite calcareo in cui l'osservatore attento potrà rilevare la  forma di un grosso ago, con la sua ben evidente cruna. Un piccolo promontorio, sormontato da una rigogliosa pineta, protegge una bella spiaggia fatta di ghiaia bianca che digrada rapidamente. Raggiungibile solo via mare, risulta ideale per chi vuole godersi il sole il mattino ed il pomeriggio riposare all’ombra dei pini che sovrastano la falesia.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’44,384’ - E. 016’08,100’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 12,95 - Vieste Km 27,95

 


Cala del pescecane

Il nome deriva dalla presenza di uno scoglio, prospiciente le due spiaggette, che ricorda la pinna di uno squalo. La bianca falesia, l’azzurro del mare e il verde della lussureggiante vegetazione circostante invogliano a passare una giornata indimenticabile in uno scenario incontaminato. Il Monte Scappone ripara la cala dalle correnti settentrionali e la lascia in ombra a metà pomeriggio.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’44,306’ - E. 016’07,308’

Distanza fra i comuni vicini - Mattinata Km 12,6 - Vieste Km 28,3

 


Cala del fico

Composta da ghiaia biancamista che il mare ha eroso dalla falesia e depositato ai suoi piedi, deve il suo nome a secolari piante di fico selvatico resistenti  ai venti meridionali, cui la costa è esposta. Accessibile solo via mare, circondata da piccole grotte, ideale per nuotatori provetti.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’44,322’ - E. 016’07,558’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 12,3 - Vieste Km 28,9

 


Mattinatella o Fontana delle rose

Composta da due spiagge attigue, divise da uno spuntone di roccia di circa 100 metri, del tutto simili sotto l’aspetto ambientale-paseaggistico, caratterizzato dai ritagli del bianco della ghiaia e del calcare delle falesie, dall’azzurro intenso del mare profondo e dal verde della prorompente vegetazione presente, ma diverse sul piano dell’accessibilità. Infatti, la spiaggia ubicata sul  versante Nord (lunga circa 280 m.), del tutto incontaminata, non presenta alcuna possibilità di essere raggiunta da terra e resta in ombra nel pomeriggio; un paradiso per gli amanti della pesca subacquea e della tranquillità assoluta, dove l’unico “comfort” è rappresentato da una sorgente di acqua dolce “denominata “Acqua delle Rose” che ha dato il nome alla località. La spiaggia, ubicata a Ovest a ridosso di Monte Scappone, resta in ombra a metà pomeriggio. La seconda spiaggia (lunga circa 580 m.) anch’essa circondata da scogliera è, invece, ben servita da strutture ricettive, ristorantini, parcheggi, lidi attrezzati e diversi accessi, il principale dei quali ben segnalato lungo la litoranea Mattinata/Vieste.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’44,255’ - E. 016’07,228’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 11,25 - Vieste Km 31,2

 


Cala delle pietre nere

La colorazione scura di piccole formazioni rocciose, in netto contrasto con il  candore della falesia, che separano in modo netto almeno tre spiaggette hanno dato il nome a questa baia caratterizzata da un bianco fondo ghiaioso digradante verso ricchi fondali. Esposta ai venti dei quadranti meridionali, è soleggiata il mattino, mentre nel pomeriggio si potrà godere la frescura della sovrastante odorosa vegetazione.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’43,858’ - E. 016’06,618’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 8,8 - Vieste Km 33,4

 


Baia dei gabbiani

Con accesso esclusivamente dal mare e priva di qualsiasi servizio, è costituita da tre spiaggette in ghiaia (rispettivamente di 270 m. circa,  di 110 m.  circa e poco più di 50 m.), incastonate tra alte e selvagge falesie; l’ambiente è caratterizzato dalla presenza della tipica macchia mediterranea e pinete che lambiscono l’azzurro del mare,  mentre la campagna circostante si presenta con uliveti secolari e profumatissimi frutteti. Abbastanza protette dai venti da Nord, restano in ombra nel pomeriggio.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’43,642’ - E. 016’06,208’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 8,4 - Vieste Km 33,7

 


Valle delle sirene

Formatasi ai piedi di una vallata aspra e selvaggia è raggiungibile, sia pure con estrema difficoltà, a piedi oltre che via mare; costituita da serie di spiagge ghiaiose separate da piccole formazioni rocciose, risulta incantevole per la  sua misteriosa e sorprendente bellezza, definita da alcuni simile alla attrazione del canto delle mitiche Sirene. Protetta dalla falesia dai venti settentrionali e soleggiata nelle ore antimeridiane.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’43,522’ - E. 016’06,106’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 8,1 - Vieste Km 33,00

 


Baia rossa

Formazioni rocciose rossiccie, che danno il nome alla baia, si stagliano nette tra il biancore abbagliante della falesia calcarea, sormontata da una verdeggiante pineta, facendo assumere all’insieme forma di tavolozza di suggestivi colori. Presenta  spiaggette di ghiaia mista, accessibili solo via mare, riparate dai venti settentrionali e soleggiate il mattino. Di notevole fascino le piccole grotte circostanti.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’43,240’ - E.016’05,778’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 7,8 - Vieste Km 34,2

 


Pannuccid

La caratteristica di questa spiaggia, raggiungibile solo dal mare, è dovuta alla presenza di una decina di grotte, larghe dai 10 ai 20 metri circa, che presentano tutte all’interno una minuscola spiaggia; l’insieme rievoca piccola biancheria stesa ad asciugare, definita nel locale dialetto “Pannuccid” (piccoli panni), che dà il nome a questo tratto del comprensorio garganico dove l’erosione del mare si è divertita a formare una sequela tanto unica quanto suggestiva di questo tipo di cavità.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’43,136’ - E. 016’05,656’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 5,35 - Vieste Km 35,6

 

 


Cala dei cefali

Deve il suo nome alla presenza dei cefali dell'Adriatico, attratti dalle sorgenti di acqua dolce che sgorgano in questa zona e si riversano nel mare. Le spiaggette sono di ghiaia e il fondale digrada rapidamente verso fondali molto pescosi. La sovrastante pineta e la falesia la proteggono dai venti settentrionali.

Coordinate GPS - N. 41’43,051’ - E. 016’05,556’

Distanza fra i comuni vicini - Mattinata Km 4,95 - Vieste Km 36,00

 


Pontone tunno (rotondo)

Una ripida falesia racchiude tre spiaggetta di bianca ghiaia, incastonate tra scogli e pini e protette da un piccolo promontorio di forma tondeggiante, da cui deriva il nome. Abbastanza riparate dai venti dei quadranti settentrionali, digradano repentinamente verso fondali incantevoli e sono raggiungibili preferibilmente via mare. L’appassionato naturalista potrà ammirare, all’ombra della rigogliosa pineta, l’eccezionale bellezza del mare circostante.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’42,886’ - E. 016’05,383’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 8,1 - Vieste Km 33,00

 

 


Tor di lupo

Riparata da venti e correnti provenienti dai versanti settentrionali grazie alla presenza a Nord di un’alta falesia, risulta, di contro, molto esposta ai venti e correnti provenienti dai versanti meridionali. Ben servita di ampio parcheggio (a pagamento), lidi attrezzati e strutture ricettive, munita di due facili accessi liberi costituiti da piccole scalinate. A causa della forte azione erosiva del mare, la spiaggia nel corso degli anni si è notevolmente ridimensionata e oggi si presenta formata da due tronconi separati da una scogliera di circa 100 metri: il primo a ridosso della falesia (lungo circa 180 metri) e il secondo (lungo circa 170 metri) a ridosso del molo foraneo del braccio del porto.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’42’768’ - E. 016’04,874’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 1,95 - Vieste Km 41,00

 


Piana di Mattinata

Litus Matinum sul quale, leggenda narra, naufragò Archita, oggi la più lunga e attrezzata del territorio di Mattinata; ricca di lidi quieti e ghiaiosi, strutture ricettive e ristorantini sul mare, con ciottoli arrotondati e policromi ed un mare che digrada velocemente. Un’occasione imperdibile per lasciarsi accarezzare dal sole, ma soprattutto per un tuffo nel mare dal profondo blu. È dominata a Sud dai 260 metri del Monte Saraceno, uno sperone che si protende nel mare consentendo una vista panoramica della baia, che custodisce, tra rosmarino e macchia mediterranea, circa 500 tombe, incavate nella roccia a forma di utero o borsa, della omonima necropoli databile tra la fine dell’età del bronzo e  l’inizio dell’età del ferro. Sul versante Nord è collocato il porticciolo turistico, importante sia per chi ama effettuare escursioni lungo la costa e sia per la presenza dei resti della “villa di Agnuli” , di notevoli dimensioni e risalente al I sec a.c., oggi parzialmente distrutta a causa del progressivo arretramento della costa causato dall’erosione del mare.

Coordinate GPS (GPS): N. 41’42’263’ - E. 016’04,172’

Distanza fra i comuni vicini (Distance from): Mattinata Km 1,71 - Vieste Km 42,00

 

QuiGargano.it

La guida online del Gargano, in cui puoi trovare da dove dormire a dove mangiare e tutti i più bei posti da visitare, gli itinerari turistici, naturalistici, religiosi, enogastronomici.
QuiGaqrgano.it è rivolto in modo particolare al turista, al viaggiatore e all'escursionista che vuole visitare e vivere questo meraviglioso territorio.

Contattaci

Contattaci per info o per inserire la tua struttura o attività su QuiGargano.it

Email :
info@quigargano.it
-------------------------------
117 Visitatori online

Top